3.Non c’è due senza tre

Nelle puntate precedenti su Winston’s Diary

Il sig. Winston Senzacognome si presenta a una nuova serie di Venerdì invisibili e propone una ripubblicazione dei post di un altro blog per motivi ancora sconosciuti. Escono fuori strane storie di naufragi e una descrizione che pochi blog oltre questo possono vantare per la bruttezza così evidente. Ma ora gustiamoci un nuovo episodio di Winston’s Diary!

17 giugno 2012

Oggi pensavo di parlare di poesia. Si tratta di una raccolta che mi ha proposto un mio amico circa un anno fa, una lettura da accompagnare con la musica. É stato davvero stimolante poter unire questi due campi dell’arte, dopotutto sono una persona che si interessa a molte cose.

In quei tempi infatti stavo dedicandomi all’ultimo mio lavoro lasciato incompiuto: un azzardato esperimento che doveva unire un romanzo a un fumetto (graphic novel)… Dopo di che ho preferito percorrere le strade meno dissestate della scrittura per teatro e dei romanzi. Ma questa è un’altra storia.

La raccolta che volevo proporre si chiama “antologia di Spoon River” di Edgar Lee Masters.

Esiste anche un’altra edizione, ma non ho approfondito l’argomento.

Spesso è comparata alla Commedia per i suoi contenuti, e per certi versi il paragone è anche accettabile, ma io sono dell’idea che bisogna esser cauti con i confronti, specie se gli autori di riferimento sono vissuti in epoche tanto diverse.

La raccolta contiene centinaia di epitaffi, una sorta di lodi funebri recitati dai defunti stessi. L’Antologia si presenta come un grande cimitero in collina abitato da fantasmi di un villaggio ormai defunto. La caratteristica principale di questi spiriti è l’aver perso ogni forma di ipocrisia. Il lettore troverà davanti ai suoi occhi confessioni sincere.

Un altro elemento meraviglioso è la la precisione dell’autore nell’intrecciare tutte le vicende. In tal modo ogni poesia ha un’anima propria, ma leggendole tutte emerge una visione completamente nuova.

Ho accompagnato la lettura con l’ascolto di questo album di cui magari mi occuperò in un post successivo.

Lettura consigliatissima anche a chi non mastica poesia.

Annunci

2 pensieri riguardo “3.Non c’è due senza tre

Dì la tua: sarà un piacere discutere con te!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...