49. Tubi or not Tubi ep. 7

Ho appena scoperto che le iniziali della rubrica creano la sigla TONT, e da ora in poi sarà la mia preferita per introdurre un nuovo episodio.

Davvero, non sto scherzando: quanti blogger possono vantarsi di avere una rubrica chiamata così?

Ecco a voi il settimo TONT!

Lo youtuber di oggi sembra aggirarsi tra la popolarità e l’area mediocre del tubo. Credo che si tratti davvero di una posizione che non gli si addice e se col mio intervento può guadagnare qualche visita in più, allora una puntata gliela dedico volentieri!

Chi ha visto la web serie Freaks! potrebbe ricordarlo come il fratello di Giulia (la bionda che nella prima puntata ha la bocca sporca di sangue).

Non so perché, ma il canale a prima vista non mi convinceva un granché, ma mi sono bastati davvero pochi secondi del primo video per cambiare completamente idea.

“Ciao a tutti sono Andrea Baglio, ho 26 anni e voglio fare lo Youtuber”

Con questa frase inizia molti dei suoi video, con questa frase sbatte in faccia la difficoltà di definire lo Youtuber.

Questo neologismo dell’era contemporanea si rifà infatti al social network che tanto mi affascina e che è decisamente una delle più potenti tra le moltissime armi di cui il Web dispone.

In realtà per Youtuber si potrebbe intendere quell’utente iscritto al sito che dispone della partnership… ma come accade spesso la sintesi non è capace di dare un’idea reale di un concetto.

Tuttavia, visto che è della parola Youtuber che stiamo parlando, mi sembra decisamente eccessivo costruire intorno ad essa una discussione filosofica… e poi la risposta a: “cos’è uno Youtuber?” la troverete leggendo questo post:

Andrea Baglio è uno Youtuber!

Andrea-Baglio-Youtube

Ha una fantasia immensa, è capace di creare storie e situazioni al limite dell’immaginazione e riesce a mantenere un equilibrio tale tra Format e Innovazione che non mi sbaglierei nel definirlo l’Alchimista del Tubo.

Ma ciò che è meraviglioso è che pur avendo creato un format vincente, capace di non annoiare lo spettatore, esso gli permette un’immensa (per non sbilanciarmi nell’infinita) possibilità creativa.

Ciò che lo rende, a mio parere, tra i migliori Youtuber, è il coraggio di non limitarsi ai temi più ovvi: riesce ad andare oltre il divertimento e la parodia (che hanno permesso agli Youtubers più famosi il loro successo) proponendo corti e importanti momenti di riflessione.

Tutto questo è proposto con una miscela perfetta in ogni video.

C’è poi la questione della numerazione dei video che appaiono come capitoli (e se non si era capito numerare gli episodi di qualunque cosa mi piace un sacco) che impone alla gente come me di spulciare ben bene il canale e sfogliarlo come un libro, dall’inizio alla fine.

Trai capitoli che preferisco c’è il #3 che vede la partecipazione di un altro Youtuber (Michael Righini) e che è divisa in due parti.

Vi propongo il primo episodio qui sotto se proprio siete scettici e non vi va di seguire il mio consiglio di poco fa (quello di spulciare il canale per sfogliarlo come un libro):

Se avete saltato il video e siete passati direttamente a leggere qui sotto vuol dire che accettate i buoni consigli… però la citazione alle scimmiette di Youtube è troppo divertente!

[…]

Questo era quanto avrei detto tempo fa quando, avendo scoperto il canale, segnai l’appunto in una bozza per proporlo in uno dei miei Tubi or not Tubi.

Poi, quando l’articolo sembrava pronto per essere pubblicato, il canale si evolve ulteriormente e affronta uno dei temi più difficili da affrontare: la perdita di un amico.

#il10percento presenta capitolo per capitolo la volontà di far conoscere al mondo la storia di una persona speciale. Si tratta di Claudio Santoriello, un ragazzo straordinario che come Andrea pubblicava video su Youtube e che come le persone speciali aveva sogni.

Potrei riferire qualche notizia che mi è giunta tramite fonti varie, ma non mi sento di rischiare di diffondere notizie non vere oppure non vere del tutto.

Vi propongo il primo capitolo e il link al canale di Claudio:

[…]

Ho lasciato per ultimo un progetto differente che vede Andrea Baglio come attore di uno dei film amatoriali più piacevoli che abbia visto.

Si tratta di un omaggio al personaggio del mangaka Monkey Punch, Lupin III, nel quale lo Youtuber interpreta il comprimario Jigen Daisuke:

Anche per questa settimana è tutto!

Ah già avevo dimenticato il link al canale di Andrea!

<— Clicca qui per leggere la puntata precedente

Qui potrete cliccare quando sarà disponibile la puntata successiva —>

Annunci

Un pensiero riguardo “49. Tubi or not Tubi ep. 7

Dì la tua: sarà un piacere discutere con te!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...