54 – Cinema a Natale: altro che Desolazione!

Bilbo contro Tauriel

Cosa posso dire de la desolazione di Smaug che ancora non è stato detto?

Non possiamo dimenticare l’eccellente performance di Martin Freeman, che è stato capace di rendere in maniera eccelsa il mutamento conseguente all’utilizzo dell’anello del potere… Ma questo è stato detto di sicuro!

Non dimentichiamo la magnificenza del drago Smaug, realizzato con una cura e minuziosità tali da mettere la creatura sullo stesso piano della mascotte della saga cinematografica precedente, Gollum… Già detto anche questo!

E allora non dimentichiamo il ritmo così perfetto da tenere gli occhi incollati allo schermo per tutte e tre le ore di pellicola senza che se ne sentisse il peso, anzi -considerando la scelta del finale- capace di tenere alta l’attenzione dello spettatore anche molto oltre la fine… Detto e ridetto!

Allora non mi resta che dire di non dimenticare acqua e gas aperti quando andate a vedere il film! Questo di sicuro non l’hanno detto!

(Mi sono concesso questo piccolo omaggio a Troisi perchè mi ha accolto di ritorno dal cinema con uno speciale di rai storia e mi sembrava molto simile il contesto di un’intervista fatta da Gianni Minà e quello di questa mia recensione.)

In effetti il web è stato sommerso di pareri e impressioni dedicate all’ultimo lavoro di Jackson e sembra veramente poco utile aggiungere altro, ma era così tanto che aspettavo questo secondo capitolo che non posso non dedicargli un post.

Ancora una volta mi rendo conto che le aspettative troppo alte non possono essere soddisfatte e creano più delusione che altro, ma sarebbe esagerato parlare di delusione.

Prima che si possa intendere diversamente, questo secondo capitolo mi è piaciuto: mi ha saputo intrattenere ma soprattutto mi ha portato ancora una volta nella Terra di Mezzo, e considerando tutti i mezzi esistenti, credo che il film sia quello che ha maggiore impatto.

In fatto di azione è stato spettacolare, anche se spesso viene da domandarsi: c’era davvero bisogno di tutti quei combattimenti?

Diciamo che tirando le somme ho compreso e accettato le scelte registiche di dividere la compagnia di Thorin, di aggiungere una lunga scena dedicata allo scontro trai nani e Smaug completamente inventata e tanti altri piccoli particolari.

Bilbo contro il cucciolo di ragno
“Dove vorresti arrivare?”

Quello che non mi è andato giù è stato il trattamento riservato a Legolas e Tauriel.

So che non è nuovo questo giudizio, ma è -secondo me- la toppa più eclatante.

Non comprendo per niente il bisogno del triangolo amoroso per moltissime ragioni:

– un’elfa e un nano?
– Tauriel sarebbe un’elfa?
– Fili sarebbe un nano?

È tutto senza senso, se poi mettiamo in conto che le prime parole che si scambiano i due riguardano il pacco di Fili lì non si può non incazzarsi: la maggiorparte dei fan di Tolkien ha accolto positivamente le scelte di Jackson nella prima trilogia perchè quello che emergeva in ogni singola scena era il rispetto immenso per l’opera originale, ma volendo essere disposto a comprendere le scelte fatte per questa nuova trilogia in fatto di soluzioni narrative, uno scambio di frecciatine volgari in un film in cui i dialoghi sono ben pochi a favore dell’azione non passa inosservata e mi fa storcere il naso, soprattutto se si tratta di Tolkien.

Comunque, tralasciando questo, ho trovato il tutto abbastanza positivo; ovviamente ripongo la mia fiducia nella versione estesa che uscirà a novembre dove spero avrò modo di gustarmi come si deve la sequenza in casa di Beorn che nell’edizione cinematografica è stata appena accennata con mio grande rammarico… Insieme all’aspetto di Smaug era infatti il character che non vedevo l’ora di vedere realizzato.

Questo è il primo post dedicato alla nuova trilogia jacksoniana, prima o poi arriverà una nuova cena come quelle già avute nei precedenti capitoli, c’è ancora molto di cui parlare… l’argomento Tolkien è tutt’altro che chiuso!

Annunci

6 pensieri riguardo “54 – Cinema a Natale: altro che Desolazione!

  1. Sono completamente d’accordo con te… alcune cose si possono capire, Legolas in un film dove non c’entra nulla, Tauriel tirata fuori dalla mente di qualche insano creatore di pseudoelfi e Fili che sembra un sex symbol invece di un nano no. Io si, da questo episodio centrale sono rimasta delusa, per aver visto il film allungato di due ore buone pur di fare tre episodi con un pseudo amore senza senso. Oltre al primo incontro tra i due “amanti sfortunati”, nemmeno il salvataggio sul tavolo non mi è piaciuto: Tauriel non è Arwen, e soprattutto nessuno della Terra di Mezzo vedendo le sembianze luminose di un elfo avrebbe mai detto “pensi che avrebbe potuto amarmi?”
    Suvvia, per lo meno un po’ di stile…

    1. Sono convinto che Jackson abbia avuto meno libertà, voglio convincermene, perché come detto altrove mi sento come tradito da un grande amico e non sono capace di ingoiare il boccone… Ci sono tantissimi compromessi che posso accettare considerando che la trasposizione cinematografica di un romanzo come lo hobbit non è semplice…

      A mio parere questa saga poteva essere sviluppata in tre film, e la desolazione di Smaug poteva puntare in alto affrontando gli elementi del suo arco narrativo sulla lunghezza d’onda del capitolo precedente… Che le aspettative erano ben al di sopra di quello che è stato poi il risultato finale questo è un altro discorso, ma oggettivamente il film aveva una sua linearità e ritmica. Quello che manca principalmente è il retrogusto Tolkieniano.

      Comunque, come già detto, aspetterò la versione integrale per un giudizio definitivo.

      P.S. benvenuta a Brobdingnag!

  2. Magari questo commento non sarà letto ma ho bisogno di sfogarmi perchè il secondo capitolo dello Hobbit mi ha fatto rabbrividire… Non voglio entrare nel merito di una discussione Tolkeniana nel dettaglio ma mi preme premettere una cosa: la capacità di un grande regista è quella di riuscire a rendere “interessanti” e avvincenti delle storie che magari sono banali o poco attrattive (si possono usare le atmosfere, le musiche, la fotografia ecc…).. ora, riuscire a fare un bel film sul Signore degli Anelli è facilissimo, il libro è lungo, è dettagliato, la storia è bellissima, insomma ci riuscirebbe anche un cameramen cieco a tirare fuori qualcosa di decente, basta seguire il libro ed il resto viene da solo… Lo Hobbit è la dimostrazione che Peter Jackson non è un così bravo regista come viene definito dopo la trilogia degli Anelli… Insomma, già dal primo capitolo dello Hobbit si capisce che da una storia breve non è capace di tirare fuori una beneamata mazza senza inventarsi le classiche americanate tutte made by Spielberg che ormai ci hanno rotto le palle.. tutto il film sembra una spiegazione per idioti (ovvero l’americano medio) tanto che in alcune scene si raggiunge il paradosso.. ci manca solo Gandalf che ferma il film e di ce “ragazzi, se non l’avevte ancora capito l’anello è quello che…” e via dicendo … AZOG (quando mai Azog combatte nello Hobbit) sembra un gangsta americano con tanto di adominale scolpito, gli manca la catena d’oro, un paio di anellazzi, una pistola e potrebbe benissimo recitare in SIN CITY.. “Mette una taglia sui nani!!” TAGLIA? nella terra di mezzo? ma chè il far west? robin hood?, il combattimento nelle caverne sulle montagne sembra uscito da “Indiana Jones ed il tempio maledetto” – “scusa Peter, hai confuso le caverne sulle montagne con le miniere di Moria???” il libro offriva sufficienti spunti (anche se non troppo dettagliati) per creare delle ambientazioni che non sembrassero un luna park… Ma parliamo del secondo capitolo… LEGOLAS??? Maccheccazzo c’entra?? Un disastro… insomma i combattimenti a suon di acrobazie da circo anno un po’ rotto i coglioni.. BASTA!!!!! è come vedere terminator che fa i salti mortali, predator che una un’albero dell’amazionia come surf, bastaaaaaa, hanno rotto, sono goffi, brutti, nonsense solo per far sorridere il classico ragazzino americano pieno di MC Donald sulla poltrona del cinema “Hey MAN!!! Great MAN!! ” ma per piacere… cazzo, sono dispersi in un bosco pieno di ragni, saprai tirare fuori un paio di belle inquadrature tanto da rendere interessante magari un momento non proprio “action”.. ed invece nulla… SMAUG che sembra che cacci i nani come Tom e Jerry, si poteva tirare fuori di tutto, creare atmosfere insomma , nel libro parla chiaro, sono nani chiusi al buio in una fortezza in cui c’è un drago che sanno benissimo che li ucciderebbe in zero 2 secondi, ed invece li vedi correre con le facce sorridenti come se fossero inseguiti dall’omone dei Marsh mellow di Ghostbusters I… (non incrociate i flussi..) una cagata pazzesca, ma possibile che nel 2013 non si riesca a fare la trasposizione cinematografica di un libro senza riempire tutto di puttanate? Sono più fedeli i film di Harry Potter porca puttana, poi personaggi delineati male, si poteva veramente fare magari stiracchiati 3 film, ok sarebbe stato magari “NOIOSO” ma c’erano mille modi per allungare il brodo dimostrando di saper sapientemente allungare e rendere avvincente una storia in cui c’è poca azione… cazzo sull’esorcista hanno fatto un film lunghissimo con una storia che bastavano 40 min per chiuderla.. ed invece hanno creato piano piano la tensione fino al finale facendo scorrere tutto liscio come l’olio e Peter con tutte le tecnologia di adesso non è riuscito a fare altro che trasformare lo Hobbit in un incrocio tra i transformers – jurassic Park – ed il peggior Lukas che si ricordi… io non mi sono MAI addormetato al cinema, con lo hobbit 2 è successo… e non dico altro..

    1. Credimi, se c’è un problema non è la lunghezza del tuo commento ma della risposta al tuo commento: hai inserito così tante cose con cui concordo insieme a cose che non condivido che non saprei da cosa cominciare… Facciamo che se non parlo di qualcosa vuol dire che sono d’accordo!
      Il Signore degli anelli: sono un grande appassionato dell’opera letteraria, e sono consapevole di quanto lo stesso Tolkien non avrebbe gradito alcun tipo di trasposizione cinematografica, ma ringrazio infinitamente Jackson per il lavoro che ha fatto… Mi dispiace ma quando hai detto che chiunque avrebbe potuto dirigere il Signore degli anelli ti sbagli di grosso. E anche quando dici che Jackson non è un bravo regista: se è vero che non è Kubrick, è anche vero che trasmette un profondo amore per il cinema nei suoi lavori (Prendi King Kong per esempio).
      Lo Hobbit è l’ultima trasposizione cinematografica della terra di mezzo, Christopher Tolkien ha detto che non ne permetterà altre (si riferisce ovviamente al Silmarillion), e Jackson ha preferito creare una trilogia inserendovi quanti più elementi tratti dalle appendici di ISDA e dai libri della storia della Terra di Mezzo e a mio parere se avesse continuato a lavorare come nel primo capitolo, avrebbe dato alla luce un ottima trilogia (sempre imparagonabile con la prima, ma ottima).
      Questo secondo capitolo è stata una scivolata gigantesca, e nel tuo commento hai sottolineato molti elementi negativi che condivido tutti.
      Solo una cosa non mi è chiara: nel prendere come esempio L’Esorcista e Jurassic Park che intendevi? Perché il primo mi sembra blasfemo criticarlo per la durata, il secondo lo hai inserito accanto a Transformers e al peggior Lucas come se fosse un brutto film.

      1. Guarda, concordo in parte… non ho detto che PJ non è un bravo regista, ce ne sono di mooolto peggio, intendevo dire che è “sopravvalutato”. Come detto la differenza tra un bravo/grande regista e un normale/mediocre regista per me è il riuscire a rendere interessanti, scorrevoli, piacevoli, adrenaliniche dei copioni che magari non presentano particolari situazioni action/drammatiche/thriller ecc… come detto non entrerei nei dettagli di una discussione tolkeniana, penso che qui tutti abbiano letto lo hobbit e via dicendo tutti gli altri libri, ma cavoli le possibilità di sfruttare atmosfere, musiche, fotografia era infinita compreso il fatto di poter magari correggere il tiro rispetto a qualcosa che nella trilogia del signore degli anelli non girava benissimo… e invece si è fatto scivolare via il tutto come una saponetta dalla mano… quanto all’accostamento Jurassic/transformers/lukas è molto semplice:
        – Jurassic Park per qui tocchi ti umorismo tutto made in the USA che ti fanno cadere le braccia perchè buttati alla cavolo in mezzo all’azione.. (chi si ricorda il t-rex mangiare uno sul cesso?)
        – Transformers perchè i film sembrano una barzelletta, talmente pieni e stracolmi di battute fatte male e puttanate che sono inguardabili
        – il peggior lukas perchè dopo aver creato una trilogia capolavoro negli anni ’70/’80 roba da inserirla in un corso di studi universitario è riuscito a rovinare tutto con i famosi “prequel”…

        l’esorcista era semplicemente un esempio di come si può diluire una storia grazie a tocchi di classe, atmosfere, musiche ecc… (l’orologio che si ferma, i cani che si azzannano nel deserto, per non parlare del resto).. insomma tutto quello che PJ non ha fatto nell’Hobbit 1+2, ricordiamo il re degli orchi (con triplo doppiomento) dire “Penso che mi hai sconfitto?!” gli uomini neri che si scaccolano, elfi che compaiono in situazioni mai esistite solo per il gusto di dare al ragazzino medio americano la soddisfazione di rivedere … cose già viste nel Signore degli Anelli! manca la classica manona gialla con indice alzato con scritto “Go Elves Go!” o “beat the orcs down”.. sembra sempre di più che si cerchi di accontentare l’odience a tutti i costi invece che girare un bel film… insomma io lo boccio (naturalmente prenderò la versione extended solo ed esclusivamente per il mio fanatismo per tolkien ma penso rimarrà a prendere polvere)

Dì la tua: sarà un piacere discutere con te!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...